Cronologia essenziale della vita e delle opere (con foto-galleria)

 

 

1897: nasce a Monaco di Baviera il 9 gennaio;  

 

 

1915-1917: partecipa alla prima Guerra mondiale;

 

 

1917: si inscrive all’Università di Monaco; nello stesso anno assiste alla Conferenza Wissenschaft als Beruf di Max Weber;

 

 

1919: si reca a Friburgo per seguire le lezioni di Edmund Husserl; qui incontra Martin Heidegger;

 

 

1923: si laurea con Moritz Geiger con la tesi Auslegung von Nietzsches Selbst-Interpretation und von Nietzsches Interpretationen;

 

 

1923-1924: lavora come istitutore privato a Kogel bei Malchov;

 

 

1926: stende la sua autobiografia Fiala, Die Geschichte einer Veruschung;

 

 

1927: si abilita all’insegnamento con Heidegger con la tesi Phänomenologische Grundlegung der etischen Problem;

 

 

1928: pubblica la tesi di abilitazione col titolo Das Individuum in der Rolle des Mitmenschen;

 

 

1928-1934: insegna all’Università di Marburgo;

 

 

1929: si sposa a Berlino con Adelheid (Ada) Kremmer;

 

 

1932: pubblica Max Weber und Karl Marx;

 

 

1935: pubblica il saggio su Carl Schmitt Politischer Deziosonismus e Nietzsches Philosophie der ewigen Wiederkehr des Gleichen; nello stesso anno è costretto all’esilio a causa delle persecuzioni antisemite del nazismo;

 

 

1936: pubblica Jacob Burckhardt. Der Mensch inmitten der Geschichte; incontra a Roma Heidegger che mostra sul petto il simbolo del partito nazista;

 

 

1936-1941: insegna all’Università di Tohku di Sendai in Giappone;

 

 

1940: pubblica Mein Leben in Deutschland vor und nach 1933. Ein Bericht e Der europäische Nihilismus;

 

 

1941: pubblica Von Hegel zu Nietzsche;

 

 

1941-1949: insegna all’Hartford theological seminary negli Stati Uniti;

 

 

1949: pubblica Meaning in History;

 

 

1949-1952: insegna alla New School for social research di New York;

 

 

1952: torna in Germania dove diventa professore all’Università di Heildelberg;  

 

                                  

1953: pubblica la versione tedesca di Meaning in History, Weltgeschichte und Heilsgeschehen, e Heidegger – Denker in dürftiger Zeit;

 

 

1956: pubblica Wissen, Glaube und Skepsis;

 

 

1960: pubblica Zur Kritik der geschichtlichen Existenz;

 

 

1965: diviene socio straniero dei Lincei;

 

 

1966: pubblica Gott, Mensch und Welt in Metaphysik von Descartes bis zu Nietzsche;

 

 

1969: pronuncia il discorso Ansprache zur Verleihung der Ehrendoktorwürde der Universität Bologna in occasione della laurea ad honorem in Filosofia all’Università di Bologna; rilascia a “Der Spiegel” l’intervista Wozu heute noch Philosophie?;

 

 

1970: pubblica Paul Valéry. Gründzuge seines philosophischen Denkens;

 

 

1973: muore ad Heidelberg il 26 maggio.

 

 

 

 

 

 

 

1922

Martin Heidegger e Karl Löwith

all' Università di Freiburg.

 

 

 

 

 

1936

Karl Löwith a Roma con la madre.

(Da "La Stampa", 07.05.1936, p. 6)

 

 

 

 

 

9 gennaio 1969

Laurea ad honorem in Filologia conferita a Karl Löwith su proposta della Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università degli Studi di Bologna.

(Tratto dal sito dell'Università degli Studi di Bologna)

 

 

 

 

 

 

1969

Giornalisti dello "Spiegel" in una conversazione con Karl Löwith nella sua casa di Carona, vicino a Lugano nel Canton Ticino.

(Tratto dal sito di "Der Spiegel")

 

 

 

 

 

 

1970

Karl Lowith (al centro) insieme a Herbert Marcuse (a destra) e Iring Fetscherplatz al Congresso su Hegel a Stoccarda.

(Foto: picture alliance / dpa)


Il nome di Karl Löwith è spesso associato ai suoi lavori di storia della filosofia e alla sua attività di "scepsi storiografica"  (segue)

         LÖWITH ON LINE

O. Franceschelli - Intervista su Karl Löwith

Karl Löwith - Treccani.it

      NOVITA' IN LIBRERIA

Karl Löwith, Sul senso della storia, a cura di M. Bruni, Mimesis, 2017.

A. Tagliapietra, M. Bruni (a cura di), Le Rovine, ossia meditazione sulle rivoluzioni degli imperi, traduzione di M. Bruni, Mimesis, 2016.

Premio Nazionale Filosofia Frascati - 2016

Società Natura Storia. Studi in onore di Lorenzo Calabi, a cura di A. Civello, Edizioni ETS, 2016.

SEGNALAZIONE 

SITI E RIVISTE

Azioni Parallele è una rivista on line a periodicità annuale, che continua in altre modalità la precedente ultradecennale esperienza di Kainós. La direzione di A. P. è composta da G. Baptist, A. Meccariello e

A. Bonavoglia.

Sito creato da Marco Bruni

Aggiornamento 27.02.2018